Storia del Santuario

La presenza dei Frati Minori in terra Toscana risale ai tempi del fondatore dell’Ordine. Se san Francesco sia stato a Chianciano non lo si può dire con certezza, invece si può confermare la presenza del santo a Cetona e a Sarteano già nell’anno 1212.

La prima dimora dei Frati Minori della Provincia Toscana a Chianciano, fu il convento situato in località Paradiso, fondato nell’anno 1875 da padre Andrea da Quarrata.

Il 18 maggio 1931 fu iniziata la costruzione del nuovo convento alle Terme di Chianciano. Nel 1933 furono gettate le fondamenta per la nuova chiesa, dove si celebrò la prima messa il 13 agosto 1933.

Nel mese di gennaio del 1937, iniziarono i lavori per la costruzione della pensione, che venne aperta nell’anno seguente.

La chiesa venne ampliata negli anni 1940, poi 1943.

Il Definitorio della Provincia Toscana, nel 1953, decise di condurre a termine i lavori per completare la chiesa.

Nel 1981 venne costruito il piccolo convento, attuale abitazione dei frati.

Nel 1995, col decreto del Ministro Generale dell’Ordine, il convento, per mancanza di frati venne canonicamente sospeso.

L’8 marzo 2001, in seguito agli accordi presi tra la Provincia Toscana dei Frati Minori, la Diocesi di Montepulciano – Chiusi – Pienza e la Provincia dei Frati Minori di San Francesco in Polonia, fu canonicamente eretto – da parte della Provincia polacca – il Convento di Sant’Antonio.

I primi frati arrivarono dalla Polonia a Chianciano Terme il 22 settembre dell’anno 2000 e dall’ottobre del 2000 sono responsabili della chiesa di sant’Antonio e del piccolo convento adiacente.

Nel 2002, per la festa del Perdono d’Assisi (2 agosto), tornò nella chiesa l’opera robbiana del 1480-90, collocata adesso nella sacrestia della chiesa.

Il 23 ottobre 2005, riconoscendo i miracoli e la devozione della gente, il Vescovo della Diocesi di Montepulciano – Chiusi – Pienza, Mons. Rodolfo Cetoloni, ofm – eresse il nuovo santuario diocesano, sotto il titolo: sant’Antonio di Padova, protettore dei malati nell’anima e nel corpo. Il 16 agosto 2010 lo stesso Vescovo consacrò la chiesa.

La Festa di sant’Antonio, venerato sotto il titolo di Protettore dei malati nell’anima e nel corpo, si celebra il 13 giugno.

 

Info.

 

Frati minori attualmente presenti: no 3.

I Frati Minori sono Custodi del Santuario sin dall’inizio.

La festa del Patrono, sotto il titolo di Protettore dei malati nell’anima e nel corpo, è il 13 giugno.

 

Il 12 giugno, centinaia di pellegrini e di turisti, giungono per la processione con la statua del Santo. Ugualmente, numerosissimi credenti partecipano alla solennità del Santo il 13 giugno.

Approfondisci